AAEAAQAAAAAAAAnvAAAAJGJjYWEyYmY4LTA5OTYtNGYyZC1hZTU4LTNhMzZlYTc5MjU3NA

Il vero viaggio di scoperta non consiste nel trovare nuovi territori, ma nel possedere altri occhi, vedere l’universo attraverso gli occhi di un altro, di centinaia d’altri: di osservare il centinaio di universi che ciascuno di loro osserva, che ciascuno di loro è.“. (Marcel Proust)

Lettera del Presidente

Spazio Aperto dal 1984 è un’Impresa Responsabile, abbiamo lavorato solidamente per creare concrete possibilità di lavoro e cittadinanza centinaia di persone con disabilità o in difficoltà, che avrebbero avuto difficili possibilità di sentirsi protagonisti della loro vita e del loro futuro. Praticamente abbiamo ribaltato la situazione, le persone, col loro lavoro, sono diventate una risorsa per sé e per le loro famiglie.

Negli ultimi mesi, a causa dell’emergenza nazionale dovuta alla pandemia, mentre centinaia di dipendenti sono stati colpiti dalla chiusura dei servizi, altrettante centinaia di dipendenti di Spazio Aperto hanno continuato a lavorare in settori essenziali come quelli di raccolta rifiuti presso comuni e supermercati, nello spazzamento strade, e in pieno dell’emergenza nella sanificazione degli ambienti.

Sono state tante le storie di riscatto di un’umanità che non ha ceduto allo sconforto anche se a volte sarebbe stata la più semplice delle scelte.

Abbiamo messo in atto una continua azione di supporto sostegno delle situazioni più fragili, persone che non potevano essere lasciati sole, certi che nessuno doveva essere escluso o dimenticato; solidali e vicini, verso chi ha continuato a lavorare con impegno e dedizione, e anche verso coloro i quali sono stati costretti a fermarsi, e con senso di responsabilità, hanno dato un contributo ugualmente importante ad affrontare questa crisi.

Grazie alla scelta lungimirante della cooperativa intrapresa nel corso degli esercizi precedenti, Spazio Aperto dispone di risorse accantonate per garantire la continuità aziendale. Toccherà anche a noi saper costruire un domani migliore, saranno momenti difficili, è sotto gli occhi di tutti, ci saranno enormi sfide da realizzare, ma solo con questa coesione potremmo farlo, con solidarietà e cultura del sacrificio, sarà per noi l’occasione di riscatto, di metterci alla prova e mettere la nostra firma nel futuro che ci guadagneremo.

Dobbiamo far tesoro di ciò che è successo, dobbiamo esplodere e non semplificare le mille relazioni costruite, concentriamoci ancora su servizi innovativi, alla luce delle nuove esigenze, per compiere come sempre con la nostra missione, includere e diffondere la cultura della solidarietà, infondo lo diciamo da sempre e lo sosterremo ancora, “abbiamo una risorsa insospettabile per fare solidarietà… il lavoro”.

Il Presidente

Andrea Ripamonti

copertina bilancio

Bilancio Sociale 2019

Scarica PDF